Bill Gates
Bill Gates

Il governo pakistano annuncia un nuovo sistema di pagamento digitale istantaneo

3 min di lettura
Print Friendly, PDF & Email

Il governo pakistano annuncia un nuovo sistema di pagamento digitale istantaneo

Di Umar Farooq

 

 

ISLAMABAD (Reuters) – Il Pakistan ha annunciato un nuovo sistema di pagamento digitale istantaneo gestito dal governo nel tentativo di aumentare l’inclusione finanziaria e le entrate del governo nel paese in cui si registra solo una frazione delle transazioni economiche.

Il nuovo sistema, chiamato “Raast” o “via diretta”, sarà implementato in tre fasi che culmineranno all’inizio del 2022, hanno detto lunedì funzionari della State Bank of Pakistan.

Sviluppato attraverso una collaborazione pluriennale tra la State Bank of Pakistan e la Bill & Melinda Gates Foundation, con il supporto di Banca Mondiale, Gran Bretagna e Nazioni Unite, uno degli obiettivi di Raast è aumentare il coinvolgimento delle donne nell’economia formale.

Diversi sistemi di trasferimento di denaro digitale del settore privato che non richiedono un conto bancario, come Jazzcash gestito dalla società di telecomunicazioni Jazz e Easypaisa gestito dalla società di telecomunicazioni Telenor Pakistan, sono già disponibili in Pakistan, ma Raast sarebbe il primo a collegare enti governativi e istituzioni finanziarie.

“Spero che negli anni a venire guarderemo indietro e vedremo questo nuovo bene pubblico digitale come un contributo importante al nostro obiettivo comune di fornire a tutte le persone gli strumenti di cui hanno bisogno per uscire dalla povertà”, ha affermato Bill Gates in una dichiarazione lunedì all’annuncio.  

Commercianti, aziende, privati, fintech ed enti governativi potranno inviare e ricevere pagamenti quasi in tempo reale tramite Internet, telefoni cellulari e agenti. Tramite Raast verranno effettuati anche pagamenti governativi, inclusi stipendi e pensioni, nonché pagamenti per programmi di sostegno finanziario a livello nazionale, come il Programma di sostegno al reddito di Benazir e il programma Ehsaas Emergency Cash. La capacità del Pakistan di frenare le transazioni finanziarie illegali, compreso il finanziamento di gruppi militanti ed estremisti, è stata sotto stretta sorveglianza da parte del controllo finanziario internazionale, la Financial Action Task Force (FATF).

Il primo ministro Imran Khan, il cui governo ha adottato misure per automatizzare la riscossione delle tasse sulle transazioni e inasprire le regole bancarie, ha affermato che l’allontanamento da un’economia basata sulla liquidità e la lotta alla corruzione sono state le principali motivazioni alla base di Raast.

“Il Pakistan riscuote circa la minima quantità di tasse al mondo”, ha detto Khan. “Non possiamo costruire infrastrutture, non possiamo lavorare sullo sviluppo umano, o educare i bambini o migliorare gli ospedali”.

 

Post precendente

Lotta al riciclaggio: Esempi pratici!

Prossimo post

Pmi in sofferenza: Una soluzione è possibile!

Ultimi per