ACCERTAMENTO INDUTTIVO: La concorrenza limita l’applicabilità dello studio di settore

2 min di lettura

Con molti concorrenti in zona gli studi di settore non sono attendibili. È infatti illegittimo l’accertamento fiscale fondato esclusivamente sugli standard se il commerciante dimostra di avere, nelle vicinanze, molte attività simili. Con la sentenza numero 3923 del 17 febbraio 2011, la Corte di cassazione ha aggiunto un altro tassello alla giurisprudenza contraria all’applicazione degli studi di settore come parametri assoluti. Rafforzando il concetto dell’applicabilità degli standard solo in relazione alla realtà del contribuente, la…

Questo contenuto è riservato agli abbonati....

Sei interessato a questo contenuto?

Ti regalo 10 giorni completamente gratis

giovannifalcone

GIOVANNI FALCONE
CONSULENTE D’IMPRESA
"ESPERTO ANTIRICICLAGGIO”

Post precendente

COSTI FITTIZI: La sola “Lettera d’intenti” non comprova la veridicità dell’operazione

Prossimo post

AGENDA DI FAMIGLIA: Scrittura extracontabile che giustifica l’accertamento fiscale

Ultimi per