AMMORTAMENTO: Il promotore che acquista un portafoglio clienti

Ammortamento

AMMORTAMENTO: Il promotore che acquista un portafoglio clienti

Un promotore finanziario paga alla banca mandante un importo per l’acquisizione del portafoglio clienti. Il pagamento  avverrà in rate mensili. Quale dev’essere il trattamento fiscale di tale somma versata: rilevare a costo le singole rate pagate nell’anno, o ammortizzare il valore totale del portafoglio acquisito?

In quest’ultimo caso, in quanti anni dovrebbe essere ammortizzato: 18 in quanto avviamento, oppure cinque in quanto onere pluriennale, o altro?

  1. S. – MILANO

R I S P O S T A

Il tema oggetto del quesito non risulta esaminato in modo ufficiale dall’agenzia delle Entrate, che si è pronunciata solo sul caso del pagamento del portafoglio clienti da parte di una compagnia assicuratrice (circolare 35/E/ del 27 luglio 2011), ma valutando la questione solo dal punto di vista della società e non dell’agente che acquista il portafoglio.

Nel quesito non si indica se il contribuente versa in contabilità ordinaria o semplificata, ma in questa particolare fattispecie lo scenario normativo non cambia, visto che – anche nel caso di un promotore finanziario semplificato per cassa – l’acquisto del portafoglio clienti rappresenta comunque un onere pluriennale e come tale non disciplinato al momento finanziario del pagamento.

Si ritiene, quindi, preferibile la tesi di imputare a costo l’investimento per una quota annuale, dividendo la somma totale per il numero degli anni del contratto stipulato tra il promotore e la banca. Laddove il contratto fosse a tempo indeterminato, non resterebbe che l’imputazione di un 1/8, assimilando la fattispecie all’acquisto dell’avviamento.

DAL  “IL SOLE 24 ORE”  DEL  13  NOVEMBRE  2017

Antiriciclaggio

Consulenza fiscale & fantasia criminale: arresti domiciliari!

Consulenza fiscale & fantasia criminale: arresti domiciliari!   Alla fine di un lungo iter è arrivato il giudizio di legittimità della Suprema corte di Cassazione che con sentenza n.55794 del 14 dicembre 2017  ha sostanzialmente confermato la validità dell’impianto accusatorio, confermando la “indebita compensazione” anche a chi utilizza crediti inesistenti...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.
Titolare effettivo
Antiriciclaggio

ANTIRICICLAGGIO: Tutto, come e perchè sul Titolare effettivo

ANTIRICICLAGGIO: Tutto, come e perche’ sul Titolare effettivo Riporto, a beneficio di ogni eventuale e potenziale approfondimento, tutti gli articoli che a vario titolo, nel tempo, ho pubblicato sulla fondamentale figura del TITOLARE EFFETTIVO. Pur senza avere la presunzione di aver esaurito l’argomento, si tratta di quesiti risolti dall’Organo di...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.
L'antiriciclaggio del professionista
Antiriciclaggio

L’antiriciclaggio del professionista (legale o contabile): modulistica utile!

L’antiriciclaggio del professionista (legale o contabile): modulistica utile!   Con l’avvio di una relazione professionale, in concomitanza all’incarico ricevuto bisogna procedere all’adeguata verifica, precisando lo scopo e natura del rapporto, il titolare effettivo laddove trattasi di attività economica (persona giuridica). Le attività di identificazione e verifica dell’identità del cliente, dell’esecutore...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.

Commenta per primo

Lascia un commento