ANNOTAZIONE DI FATTURE FALSE: Illegittima la detrazione Iva se il contribuente non prova la buona fede sulla “cartiera”

3 min di lettura

Fonte: cassazione.net============================È illegittima la detrazione Iva se l’acquirente non riesce a dimostrare, nel caso gli vengano contestate dal fisco fatture false, che era in assoluta “buona fede”, nel senso che non sapeva di aver comprato da una “cartiera”. Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 9138 del 16 aprile 2010, ha respinto il ricorso di un’azienda che si era detratta l’Iva per operazioni soggettivamente inesistenti, aveva contestato il fisco. In…

Questo contenuto è riservato agli abbonati....

Sei interessato a questo contenuto?

Ti regalo 10 giorni completamente gratis

giovannifalcone

GIOVANNI FALCONE
CONSULENTE D’IMPRESA
"ESPERTO ANTIRICICLAGGIO”

Post precendente

EVASIONE FISCALE: Decide il giudice italiano sul fallimento della società trasferita all’estero per evadere il fisco

Prossimo post

CORRUZIONE NELLA P.A.: Custodia in carcere per il funzionario del fisco che cambia l’esito della verifica per pranzi e cene con il contribuente

Ultimi per