AUTOTUTELA DEGLI ATTI DELL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA: azzerato il contenzioso

1 min di lettura
Print Friendly, PDF & Email

Il contenzioso sull\’autotutela si rinnova, cambiatutto. Da oggi nessun contribuente potrà impugnare  il rifiuto dell\’Amministrazione finanziaria di ritirare, in via di autotutela, un atto impositivo già diventato definitivo.Questa è la importante conclusione cui sono addivenute le Sezioni unite civili della Cassazione che, con la sentenza n. 2870 del 6 febbraio 2009, hanno sostanzialmente di fatto, annullato ogni possibilità per i contribuenti di difendersi contro il rifiuto dell’amministrazione di ritirare, in via di autotutela, gli avvisi di accertamento o di liquidazione definitivi. Gli effetti della decisione saranno enormi e dirompenti laddove consideriamo che l\’attuale contenzioso sull’autotutela afferente al braccio di ferro fra amministrazione e cittadini che chiedono di ritirare atti definitivi, supera il 90% delle vertenze.

giovannifalcone

GIOVANNI FALCONE
CONSULENTE D’IMPRESA
"ESPERTO ANTIRICICLAGGIO”

Post precendente

IMMUNITA’ PARLAMENTARI – Procedimento penale per il reato di diffamazione a mezzo stampa a carico del sen.Cesare Previti per le opinioni espresse nei confronti di David Maria Sassoli – Deliberazione di insindacabilità del Senato della Repubblica

Prossimo post

IMMIGRATI CHE PERDONO LA VITA IN ITALIA? Tutelati i familiari all’estero

Ultimi per