Banche & clienti: OK alla surroga per mutuo già sostituito con liquidità

Surroga mutuo
Surroga mutuo
Print Friendly, PDF & Email

Banche & clienti: OK alla surroga per mutuo già sostituito con liquidità

 

A gennaio 2016 ho effettuato (con la medesima banca in cui nel 2014 ho acceso un mutuo) la sostituzione + liquidità del mutuo (pur avendo richiesto la stessa cifra, non  so perché non l’hanno denominata rinegoziazione) e oggi sono in  attesa di una nuova surroga con un altro istituto di credito. La banca, tuttavia, mi ha riferito che bisogna accertarsi in merito alla fattibilità del passaggio poiché anche se l’operazione fatta nel 2016 ha avuto lo stesso fine della surroga, la dicitura è diversa. Si possono surrogare i mutui con sostituzione + liquidità, non avendo richiesto alcuna liquidità aggiuntiva?

V.D. – Tolmezzo

R I S P O S T A

La surroga del mutuo è la possibilità per un cliente che ha stipulato un contratto di mutuo ipotecario con una banca di passare a un altro istituto che gli pratica condizioni migliori e ciò senza costi aggiuntivi. Con la surroga, tuttavia, se è possibile modificare tasso e durata del finanziamento, non è possibile differenziarne l’importo. A parere di chi scrive non dovrebbero presentarsi problemi per l’operazione di surroga desiderata dal lettore: in primo luogo, l’operazione di sostanziale rinegoziazione del mutuo già effettuato con la prima banca non ne ha variato l’importo originario e dunque nulla osta alla portabilità dello stesso. Inoltre, quand’anche la nuova banca configurasse l’operazione di sostanziale rinegoziazione quale operazione di sostituzione con conferimento di liquidità, in questo caso la sostituzione si sostanzierebbe nell’erogazione di un nuovo mutuo con nuovi importi e condizioni per cui anche sotto tale profilo non dovrebbero presentarsi problemi di sorta per effettuare la surroga.

DAL SOLE 24 ORE DEL 7 GENNIO 2019

Commenta per primo

Lascia un commento