BOSSI & BELSITO: REATI PRESCRITTI, CONFISCA CONFERMATA PER I 49 MILIONI DI EURO

Bossi & Belsito, confisca confermata
Bossi & Belsito, confisca confermata
Print Friendly, PDF & Email

BOSSI & BELSITO: REATI PRESCRITTI, CONFISCA CONFERMATA PER I 49 MILIONI DI EURO

 

Sono servite quattro ore per prendere una decisione da parte dei Giudici della Cassazione per la truffa ai danni dello Stato da parte del management della vecchia Lega, Umberto Bossi e Francesco Belsito.

Prescritta la ipotesi penale della truffa aggravata ai danni dello Stato, è stata confermata invece la confisca dei 49 milioni di euro, il malloppo scomparso e sul quale sta indagando la Procura della Repubblica di Genova per riciclaggio di denaro sporco.

La speranza è l’ultima a morire e chissà che non succeda qualche miracolo e si riesca a capire come sia stato possibile far scomparire la refurtiva dalla casse del partito, con la indagine in corso della magistratura sui vecchi amministratori.

Sulla sentenza è intervenuto anche Matteo Salvini che, interpellato dai giornalisti a margine della festa della Lega di Arcore in Monza e Brianza, ha detto: “Sono anni che vanno avanti con questi 49 milioni, a me non cambia niente. Non mi cambia la vita”.

I giudizi di merito

Sia in Tribunale che in Corte d’Appello, il verdetto contro B & B era stato unanime: i giudici avevano inflitto 1 anno e 10 mesi a Bossi e 3 anni e 9 mesi a Belsito.

I rimborsi elettorali ottenuti nel periodo 2008/2010, secondo l’accusa, erano stati ottenuti presentando bilanci falsi. Un ruolo decisivo nella intera vicenda venne attribuita alla presenza nel fascicolo d’indagine “The family” acquisito dalla polizia giudiziaria, interamente riconducibile alle spese allegre della famiglia di Umberto Bossi & Figli (pensiamo ai pagamenti per i corsi della laurea di Renzo Bossi, figlio del senatur).

Intanto, aspettiamo due cose:

1. Le motivazioni della sentenza di Cassazione riguardante la confisca del malloppo dei 49 milioni di euro;

2. L’esito delle indagini da parte della procura della repubblica di Genova che sta indagando per Riciclaggio di denaro sporco.

Con fiduciosa attesa, resto riconoscente verso mamma giustizia.

Commenta per primo

Lascia un commento