CONSIGLIO COMUNALE NAPOLI: Pernacchia proibita!

2 min di lettura
Print Friendly, PDF & Email

NAPOLI – Divieto di pernacchia in consiglio comunale a Napoli.
Lo stabilisce un ordine di servizio firmato dalla dirigente Enrichetta
Barbati e inviato ai 150 dipendenti del consiglio comunale di Napoli.

Nel testo, datato 25 giugno, non si parla
espressamente di pernacchia ma di “urla e versacci” con cui i dipendenti
dei gruppi consiliari “sono usi apostrofarsi”, con gesti (e qui
l’immagine della pernacchia prende forma in chi legge l’ordine) “di aperto dispregio del delicato lavoro a cui sono tenuti i consiglieri comunali nell’esercizio delle loro prerogative politico costituzionali”.

Marco Demarco sul Corriere della Sera cita tre famose pernacchie cinematografiche: quella di Totò, rivolta a un gerarca fascista e al suo capo nazista ne I due caporali; quella contro il potente di turno fatta da Eduardo De Filippo ne L’oro di Napoli; quella di Alberto Sordi ne I Vitelloni, verso i “Lavoratooriiii” che poi si vendicheranno di lì a breve.

Bene, delle tre pernacchie quella che si sente negli ultimi
consigli comunali partenopei apparterrebbe alla famigliameno “nobile” e
meno napoletana, ovvero quella di Sordi. Non uno sberleffo di popolo
contro i potenti, ma lo scherno di un fannullone.

Succede che gli ultimi provvedimenti contro l’assenteismo approvati dal Consiglio non abbiano riscosso grandi consensi fra i dipendenti comunali. Misure che, racconta Demarco

“hanno minato più di una rendita di posizione, come
quella del vigile urbano che tra ferie e permessi sindacali riusciva a
lavorare non più di cinque giorni al mese […] Onde evitare equivoci, comunque, l’ordine di servizio napoletano, come Antonio Fiore sul Corriere del Mezzogiorno, è stato «regolarmente prrrrrotocollato»”

Fonte: blizquotidiano.it

http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2014/08/toto_pernacchia_i_due_caporali.jpg

http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2014/08/eduardo_de_filippo_pernacchia.jpg
http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2014/08/alberto-sordi_pernacchia.jpg

giovannifalcone

GIOVANNI FALCONE
CONSULENTE D’IMPRESA
"ESPERTO ANTIRICICLAGGIO”

Post precendente

RACCOMANDAZIONI STRADALI: L’italiano, una lingua difficilissima

Prossimo post

LA POLITICA IN VETRINA: In attesa del 31 settembre …

Ultimi per