CONTROVERSIE LEGALI: I debiti del ramo d’azienda ricadono sull’acquirente

Controversie legali
Controversie legali
Print Friendly, PDF & Email

CONTROVERSIE  LEGALI: I debiti del ramo d’azienda ricadono sull’acquirente

Una società opera nel settore della pubblicità e nel settore della ristorazione, optando per la contabilità separata dei registri Iva. Per lo svolgimento dell’attività di ristorazione, la società non ha utilizzato un conto corrente bancario dedicato, e risulta essere esposta nei confronti di diverse banche.

L’esposizione non è dovuta solo all’attività di ristorante, ma anche all’attività di concessionaria di pubblicità. Ora la società intende cedere il ramo di azienda del ristorante e si chiede se la responsabilità solidale del cedente, in baseall’articolo 2560 del Codice civile, opera anche per le esposizioni bancarie non riconducibili espressamente all’attività del ristorante.

  1. S. – LEQUILE

R I S P O S T A

Presumibilmente per un refuso, quando il lettore menziona la responsabilità solidale del “cedente”, intende invece riferirsi al “cessionario”, cioè l’acquirente dell’azienda ceduta. Il cedente resta infatti obbligato al pagamento dei debiti connessi all’esercizio dell’azienda anteriori al trasferimento, salvo che i creditori non consentano la sua liberazione (articolo 2560 comma 1, Codice civile).

L’articolo 2560, comma 2, afferma la responsabilità solidale dell’acquirente per i debiti dell’azienda e risultanti dai libri contabili obbligatori (previsti dall’articolo 2214 del Codice civile e aventi efficacia probatoria dei rapporti credito – debitori relativi all’esercizio dell’impresa) e non dai libri e registri Iva, che hanno invece un’efficacia documentale solo ai fini fiscali.

La ragione della norma risiede nell’esigenza di tutelare i creditori di fronte al trasferimento di un’azienda che, di fatto, priva l’imprenditore della componente principale del proprio patrimonio.

In dottrina è stato chiarito che, in caso di cessione di ramo d’azienda, l’acquirente risponde solo dei debiti inerenti al ramo acquistato, ma non di quelli relativi ad altri rami della stessa azienda o della gestione di questa nel suo complesso.

DAL  “IL SOLE 24 ORE”  DEL  14  MAGGIO  2018

Commenta per primo

Lascia un commento