FANTASIA NAPOLETANA, avanti tutta

Fantasia
Fantasia
Print Friendly, PDF & Email

 FANTASIA NAPOLETANA, avanti tutta

E’ Natale, dobbiamo essere buoni, generosi e di buon umore. Ciò che scrivo oggi non è un articolo,  ma solo un riporto di una missiva autentica, scritta da una cliente qualsiasi ad un grande istituto di credito nazionale. In un momento così particolare per il nostro Paese, dove gli scandali finanziari si susseguono, dove si fa fatica  solo ad immaginare il finale, parlare di banche potrà sembrare come infierire approfittando di un momento di debolezza.

Non è così. Questa è una lettera, Raccomandata A/R che, nella sua disarmante semplicità, dice tutto, forse dice addirittura troppo.

Testo della raccomadata

Riscontro la vostra del 10 maggio 2004 per contestarne il contenuto.

La mia posizione debitoria trae origine da un vecchio c/c da voi mantenuto in vita solo per lucrarne esosi interessi e spese.

Comunque mi corre l’obbligo di comunicarvi che, pur volendo far fronte a tutti i miei debiti, non sono in condizioni economiche tali da poter soddisfare le richieste di pagamento di tutti i miei creditori. Pertanto, essendo oberata di debiti, ogni fine mese metto nei bussolotti le richieste di pagamento dei vari creditori ed estraggo a sorte; il fortunato sarà pagato.

 

Vi avverto, pertanto, che se insistete nelle vs richieste, non parteciperete alle prossime estrazioni.

 

Napoli, 26 giugno

 

          in fede
______””

 

Auguri, ne abbiamo bisogno e non solo per le festività natalizie ormai imminenti.

 

Bari, 19 dicembre 2005