LAVORO: Cosa fare se il datore non versa i contributi

Lavoro
Lavoro
Print Friendly, PDF & Email

LAVORO: Cosa fare se il datore non versa i contributi

Se il datore di lavoro non versa i miei contributi previdenziali, le prestazioni pensionistiche sono erogate comunque, ma i contributi omessi non devono risalire a più di cinque o dieci anni (in caso di denuncia da parte dell’interessato).

Cosa dovrei fare, visto che in questa maniera potrei accedere alla pensione per i precoci?

  1. A. – ROMA

R I S P O S T A

Il lettore deve dimostrare di aver lavorato, come dipendente, negli anni caduti in prescrizione, e di aver interrotto i termini prescrizionali. In caso contrario, potrà ricorrere alla costituzione della rendita vitalizia (ex articolo 13 legge 1338/1962), assumendo – a proprio carico – l’onere del riscatto.

Tale possibilità è subordinata alla presentazione della documentazione con data certa, utile a provare l’effettiva esistenza del rapporto di lavoro.

DAL  “IL SOLE 24 ORE”  DEL  5  FEBBRAIO  2018

Commenta per primo

Lascia un commento