Padre & Figlio

Passaggio generazionale: senza tempo!

L’emozione che provo quando ascolto le note e il dialogo di Cat Stevens “Padre & Figlio” (1).

Due generazioni a confronto dove la prima, come di consueto, da dei consigli, dei suggerimenti alla seconda che ascolta ma alla fine decide, da sola, forse anche sbagliando.

Percorsi di vita, discussioni tra padre e figlio che non sempre si comprendono o si condividono.

Il padre sa di avere dei doveri verso il figlio al quale fa delle raccomandazioni ma sa che alla fine potrebbe prendere delle decisioni che egli non condivide.

E’ sempre successo, è la vita.

Il figlio ascolta e alla fine decide, da solo, forse anche sbagliando!

E’ la vita!

=================

(1) Padre & Figlio

Traduzione in italiano

[Padre] Non è il momento di cambiare,
rilassati e basta, prenditela comoda.
Sei ancora giovane, questo è il tuo problema,
ci sono tante cose ancora che devi scoprire,
trovati una ragazza, sistemati,
se vuoi puoi sposarti.
guarda me, sono vecchio, però sono felice

un tempo ero come tu sei ora, e so che non è facile
stare calmo quando trovi qualcosa per andartene
ma prenditi il tuo tempo, rifletti a lungo
perché, pensa a tutto quel che hai.
Domani tu sarai ancora qui, ma i tuoi sogni potrebbero non esserci

[Figlio] come posso provare a spiegargli? quando ci provo lui si gira dall’altra parte
è sempre lo stesso, la stessa storia
dal momento in cui ho imparato a parlare mi è stato ordinato di ascoltare
ora c’è una via, e io so che devo andare
io so che devo andare

[Padre] non è tempo per cambiamenti
solo siediti, rilassati
sei ancora giovane, è questo il tuo problema
ci sono ancora tante sfide che devi superare
trovati una ragazza, sistemati
se vuoi puoi sposarti
guarda me, sono vecchio, ma sono felice
[in sottofondo – Figlio] Lontano, lontano, lontano, io so che devo decidere da solo

[Figlio] tutte le volte che ho pianto, tenendomi dentro ciò che sapevo
è difficile, ma è ancor più difficile ignorare tutto questo
se fossero stati nel giusto, sarei stato d’accordo, ma il problema è che non mi conoscete
ora c’è una via e io so che devo andare via
io so che devo andare
[in sottofondo – Padre] Rimani, rimani, rimani, perché vuoi prendere da solo questa decisione?

Commenta per primo

Lascia un commento