PAESI NON EQUIVALENTI: Adeguata verifica in caso di enti corrispondenti extra Ue

Per il corretto adempimento degli obblighi di adeguata verifica nei confronti di enti corrispondenti extracomunitari non equivalenti si applica quanto previsto all’art. 28 comma 4 del D.lgs. 231/07 (misure rafforzate). Nella prassi è prevista la somministrazione e la raccolta di un apposito AML Questionnaire (contenente le informazioni relative all’ente corrispondente…...

Questo contenuto è riservato solo agli abbonati fai login o accedi 15 giorni gratis