Peculato: la confisca non blocca il profitto del reato

La Cassazione fissa un importante paletto alla confisca per equivalente: in caso di peculato, all’imputato non può essere sequestrato il profitto del reato.

A questa conclusione sono giunte ieri le Sezioni unite penali della Cassazione che, con un’informazione provvisoria diffusa nel pomeriggio, hanno dato risposta negativa al quesito se, “in riferimento all’imputazione del delitto di peculato, possa disporsi la confisca per equivalente e il correlato sequestro preventivo del profitto del reato”.
Per capire i motivi della decisione bisognerà aspettare il deposito della sentenza fra qualche settimana.