POLITICA: “Giggino o’ Canadair”!

Di “GIGGINO”, al secolo Luigi DI MAIO, esponente di punta del M5S e Vicepresidente della Camera dei Deputati  abbiamo parlato già diverse volte, le sue uscite, soprattutto verbali, i suoi congiuntivi raffazzonati e la sua cultura generale storica e geografica approssimativa, ne hanno sempre fatto un personaggio, insomma un teatro, uno spettacolo a cielo aperto, a prescindere. Si presenta bene, sempre tirato a lucido, incravattato e impomatato a cui piace parlare, parlare tanto per dire qualcosa e, a forza di parlare ogni tanto ne combina qualcuna più grossa delle altre, magari non te l’aspetti: è proprio qui il punto di forza del nostro GIGGINO, riuscendo qualche volta anche a sorprenderci superando addirittura l’immaginazione. Quella dell’altro giorno della telefonata alle Ambasciate di mezza Europa e della Francia in particolare, nel tentativo di risolvere la nostra emergenza nazionale degli incendi è stata una perla che andrebbe annoverata tra le figure più “escrementose del 21° secolo”. Lui non se ne accorge, tira dritto, già pensando alla prossima, avendo un calendario intenso di argomenti cui dibattere, anche per i tanti impegni che la immeritata carica di “Vice Presidente della Camera dei Deputati” comporta. Per fortuna l’Ambasciata francese, l’unica a cui la nostra Protezione civile si è ufficialmente
Accesso per utenti iscritti
   
Registrazione nuovo utente
Really Simple CAPTCHA is not enabled
*Campo obbligatorio
Powered by WP-Members

Giovanni Falcone

GIOVANNI FALCONE
CONSULENTE D’IMPRESA
"ESPERTO ANTIRICICLAGGIO”