PREVIDENZA: In pensione anticipata senza penalizzazione

Sarei prossimo
alla pensione: in base alle nuove norme, avendo maturato a oggi 42 anni e tre
mesi di contribuzione, mi mancherebbero ancora tre mesi.

Nella mia vita
lavorativa, ho sommato 14 settimane, tra malattia e infortuni; inoltre, ho un
mese di disoccupazione.

Questo mese mi
viene conteggiato, o lo devo recuperare?

Franco Zucca – ACQUAPENDENTE

R I S P O S T A

Il lettore potrà accedere alla pensione
anticipata, indipendentemente dall’età anagrafica, al compimento di 42 anni e
sei mesi di contributi, senza alcuna necessità di dover “recuperare” i periodi
di malattia e infortunio.

Da ultimo, la
legge di stabilità per il 2015
ha previsto che, limitatamente ai soggetti che accedono
alla pensione anticipata nel triennio 2015/2017, le penalità legate all’età e
alla tipologia di contribuzione accreditata/versata non troveranno
applicazione.

Pertanto, i
periodi citati nel quesito saranno considerati alla stregua della prestazione
effettiva di lavoro.

DAL”IL SOLE 24 ORE” DEL 23 FEBBRAIO 2015

Commenta per primo

Lascia un commento