SUCCEDE  IN  ITALIA: I condomini possono chiedere i documenti del conto corrente

Nonostante il 29 agosto 2016 avessimo pagato 60 euro per spese di produzione, la banca competente non ci ha consegnato le richieste copie degli estratti conto corrente condominiale. Insoddisfatti  della risposta della banca al nostro ricorso, ci siamo rivolti all’Abf nord.

Abbiamo intrapreso questa strada confidando sui tempi brevi necessari per ottenere una decisione. In particolare, per quanto attiene ai tempi di trattazione del ricorso, le disposizioni emanate al riguardo dalla Banca d’Italia, sono chiare, prevedendo un tempo massimo, dalla ricezione del ricorso alla comunicazione agli interessati, di 30 giorni per le controdeduzioni della Banca, 60 giorni per la decisione del collegio e 30 giorni per la notifica dell’esito da parte delle segreteria tecnica.

Essendo trascorso detto tempo massimo, abbiamo contattato l’Abf Nord per avere chiarimenti. In risposta, a maggio, ci è stato precisato che prima di un anno non avremmo avuto alcuna comunicazione,

Lettera  firmata  (via e-mail)

Con la recente riforma della materia, il rinnovato articolo 1129 del codice civile dispone l’obbligo di apertura ed utilizzazione del conto corrente intestato al condominio con diritto dei condomini di chiedere, tramite l’amministratore ed a proprie spese, copia della rendicontazione periodica, precisa Giuseppe D’Orta dell’Aduc.

Il diritto è stato comunque già sancito in giurisprudenza ed anche senza passare per l’amministratore. Una sentenza di Cassazione del 21 gennaio 2010, numero 1011, considera il condominio quale “ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella dei singoli condomini” e quindi “l’esistenza di un organo rappresentativo unitario, quale l’amministratore, non priva i singoli partecipanti della facoltà di agire a difesa dei diritti esclusivi e comuni, inerenti all’edificio condominiale”.

A tale sentenza si attengono i collegi dell’Abf, quando sono investiti della materia.

“il lettore, quindi, ha valide possibilità di vedere riconoscere le proprie ragioni. Sulla tempistica evidentemente incidono numerose controversie da vagliare da parte dell’Abf” (si veda l’articolo a pag.15).

DAL  “PLUS24”  DEL  “IL SOLE 24 ORE”  DEL  22  LUGLIO  2017

Antiriciclaggio

Consulenza fiscale & fantasia criminale: arresti domiciliari!

Consulenza fiscale & fantasia criminale: arresti domiciliari!   Alla fine di un lungo iter è arrivato il giudizio di legittimità della Suprema corte di Cassazione che con sentenza n.55794 del 14 dicembre 2017  ha sostanzialmente confermato la validità dell’impianto accusatorio, confermando la “indebita compensazione” anche a chi utilizza crediti inesistenti...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.
L'antiriciclaggio del professionista
Antiriciclaggio

L’antiriciclaggio del professionista (legale o contabile): modulistica utile!

L’antiriciclaggio del professionista (legale o contabile): modulistica utile!   Con l’avvio di una relazione professionale, in concomitanza all’incarico ricevuto bisogna procedere all’adeguata verifica, precisando lo scopo e natura del rapporto, il titolare effettivo laddove trattasi di attività economica (persona giuridica). Le attività di identificazione e verifica dell’identità del cliente, dell’esecutore...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.
Favor rei
Antiriciclaggio

Il favor rei dell’antiriciclaggio: fattispecie previste da Circolare ministeriale

Il favor rei dell’antiriciclaggio: fattispecie previste da Circolare ministeriale   La Direttiva del Tesoro ha fissato i paletti per il regime sanzionatorio applicabile nei casi di accertamento delle violazioni antiriciclaggio, attuate in Italia con il Decreto legislativo n.90/2017 che ha ratificato la IV Direttiva dell’Unione Europea riguardante il contrasto al...

Questo contenuto è riservato ai soli membri, per poter accedere al contenuto.
Accedi o Registrati.